Abbazia Florense

Gioacchino da Fiore.
La vita di Gioacchino da Fiore fu contornata da numerose leggende. La sua appartenenza alla borghesia locale gli permise di studiare nei cenobi di Cosenza, veri centri culturali oltre che religiosi. Ciò appare evidente dalla conoscenza del greco e dalla finezza del suo latino che ricorrono nei suoi scritti. Nacque a Celico (Cs) tra il 1130-1135 e non ancora sacerdote, prese parte alla Crociata del 1148 in Terra Santa. All'età di venticinque anni entrò nell'Ordine Cistercense, successivamente venne ordinato sacerdote nel monastero di Corazzo (Cz) e poi Abate. Ebbe l'opportunità di esporre per iscritto i suoi primi commenti alle Sacre Scritture, dopo aver ottenuto una prima autorizzazione da Papa Lucio III, in quanto la regola cistercense vietava l'attività di scrittore, e l'altra da Ruggiero Re di Sicilia che gli permise di dimorare in qualsiasi luogo della Sila, meta ideale per il suo ritiro spirituale. Scrisse "La Concordia" del Nuovo e dell'Antico Testamento, seguita dal "Commento all'Apocalisse" e dal "Salterio Decacorde".
Ormai convinto che la vita monastica dell'Ordine a cui apparteneva non era più conforme ai suoi ideali, rinunciò ad essa e si ritirò in Sila dove diede origine al nuovo Ordine Florense. Gioacchino non si riteneva un profeta, come invece viene ricordato da Dante Alighieri nel XII canto della Divina Commedia:<…lucemi da lato lo Calavrese Abate Gioacchino di spirito profetico dotato>, per lui l'intelligenza era il dono celeste dello Spirito Santo. La storia secondo il suo pensiero poteva essere scandita in tre epoche, ciascuna presieduta dalle tre persone della Santissima Trinità: l'età del Padre che termina con l'incoronazione di Gesù, l'età del Figlio che raffigura la Chiesa presente e quella dello Spirito Santo che si sarebbe conclusa con il Giorno del Giudizio Universale e con il ritorno alla Salvezza Eterna. Tale pensiero fu rappresentato sulle mura del Cenobio sangiovannese al momento dell'edificazione, con un particolare disegno architettonico costruito sulla facciata posteriore dell'Abbazia. Fondamentalmente, la sua concezione si basava sulla "scoperta" del significato delle Sacre Scritture per "comprendere" e poi "prevedere" gli avvenimenti storici. Si spense il 30 marzo del 1202 nel monastero di San Martino di Canale, più tardi le sue spoglie furono traslate nell'Abbazia Florense in un tumulo maestoso.


ozio_chat_oss

I cookie sono file di testo che vengono temporaneamente memorizzati sul disco rigido del computer ogni volta che si visita un sito web. Quando si esplora il nostro sito alcune informazioni vengono acquisite automaticamente a fini statistici o informativi e consentono un miglior servizio. Le informazioni potrebbero permettere l’identificazione del visitatore.

Tra queste informazioni ci sono:

  • l’indirizzo IP
  • l’URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste
  • l’orario e la data della richiesta
  • La tipologia di sistema operativo, il browser utilizzato, la risoluzione dello schermo ed altre informazioni tecniche

Questi dati sono anonimi e vengono elaborati e archiviati solo per fini statistici. Ci sono diversi tipi di Cookie, ognuno di essi segue il comportamento degli utenti per rendere l’esperienza complessiva più veloce, più facile e più efficiente. I cookie non possono danneggiare il tuo computer e non contengono informazioni personali o riservate.

Qui di seguito puoi trovare i tipi di cookie utilizzati sul nostro sito e perché li usiamo:

Analytics Cookies: questi cookie vengono utilizzati per misurare e analizzare come i clienti utilizzano il nostro sito web. Utilizziamo queste informazioni per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito.

Altri cookie vengono utilizzati in forma automatica per fornire servizi quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la risposta agli articoli scritti, l’invio di richieste di assistenza o informative. La maggioranza dei browser web accetta i cookie. Tuttavia si ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del tuo browser.

NOTA BENE: se si fa questo si rischia di perdere alcune delle funzionalità di questo sito web.